5 tipi di cartelli Stop o No Flytipping

 

Stanchi di vedere rifiuti sulla strada pubblica o su una proprietà privata, avete pensato di affiggere dei cartelli di divieto per ricordare la legge. Qualsiasi scarico illegale è imperdonabile. 

Volete provare un promemoria della legge per riaffermare che non è proprio possibile mettere la vostra spazzatura ovunque? Infatti, la gente non sempre rispetta la raccolta dei rifiuti, sia in città che nei condomini. I rifiuti domestici si trovano anche dappertutto, sparsi per terra nella pattumiera, o in mezzo alla città, sullo spazio pubblico. Il codice ambientale e il codice penale puniscono lo scarico illegale di rifiuti in luoghi inadatti.

Rivedi le tue opzioni per la segnaletica anti-littering: 

 

1. Il cartello No Flytipping

 

Il classico cartello "no-spill" prodotto in serie. Esistono diversi produttori (Amazon qui, Cdiscount qui, Signals (produttore di attrezzature professionali qui. 

Alcuni esempi:

Siamo chiari, nessuno li legge più, e ancora meno persone vi prestano attenzione. A volte ci sono anche richiami alla legge. È importante sapere che gli inquinatori non prestano molta attenzione a questo tipo di segnali, e che gli inquinatori raramente prestano attenzione alla legge.

segnale di divieto di scarico

Un cartello che vieta il deposito di rifiuti su Amazon come esempio.
Il pannello è industrializzato e costa in media dieci euro.

Cartello su Cdiscount che vieta il deposito di rifiuti

Il costo medio è di 6-7 euro.

manifesto che vieta il deposito di rifiuti

Queste iniziative sono supportate da manifesti affissi in loco dalle autorità locali e dai gestori di immobili (ne è un esempio l'area di Dracén). L'idea è quella di lavorare davvero sull'educazione, senza dimenticare di ricordare ai cittadini le multe.

manifesto che vieta lo scarico illegale

3. Segnaletica atipica per lo scarico illegale 

Il modo più semplice è quello di ispirarsi a un'insegna classica e di arricchirla a modo vostro per attirare l'attenzione delle persone. Problema? Non sono sicuro che funzioni davvero, ma almeno fa sorridere la gente 🙂 In alternativa, se volete, potete dare un'occhiata a quanto segue consigli per la pulizia. È pratico, comune e davvero buono.

Il WWF o altre organizzazioni mettono regolarmente cartelloni o manifesti contro lo scarico illegale. Ne abbiamo una vera collezione.

cartello contro lo scarico illegale

4. Promemoria di multe, tabellone delle penalità

Una tecnica consiste nel richiamare l'importo delle sanzioni finanziarie. Il problema? I veri responsabili sanno che raramente vengono applicate perché i problemi legali glielo impediscono. Quindi, affiggere un volantino per le discariche abusive raramente darà i suoi frutti a lungo termine.

Gli edifici tutelati, i monumenti storici e le recinzioni dei siti sono soggetti a regole severe e a sanzioni penali in caso di mancato rispetto delle norme in vigore. Il mancato rispetto delle norme e delle scadenze può comportare una sanzione da 15 a 150 euro per ogni giorno di ritardo. Inoltre, il mancato rispetto delle norme relative alle affissioni abusive o alla pubblicità irregolare può comportare sanzioni civili o penali, nonché la diffida a rimuovere i manifesti o le pubblicità. Il mancato rispetto delle norme che regolano l'abbandono dei rifiuti o dei cantieri può comportare una multa fino a 150 euro al giorno. Per informare i cittadini sugli obblighi di legge e sulle sanzioni previste, le autorità locali possono affiggere cartelli o avvisi pubblici.

 

Spesso sarà necessario un cambio di strategia.

5. E se lasciamo cadere l'avvertimento, passiamo alla sanzione.

Ci sono domande? Altre informazioni?

La nostra posta : [email protected] + 33 4 22 46 15 88

4 + 15 =

4.9/5 - (1018 voti)